Regione Lazio: nuovo Direttore per la protezione civile, Dott. Carmelo Tulumello

images

Oggi presso la Regione Lazio, il presidente Zingaretti ha presentatato, il dott. Carmelo Tulumello  il nuovo Capo della Protezione Civile della Regione Lazio. Dirigente dell’Amministrazione comunale e poi provinciale di Rieti dal 2001, dal 15 aprile di quest’anno è entrato nell’organico della Regione in applicazione della Riforma delle provincie, cosiddetta ‘Delrio’. Si è contraddistinto per impegno, autorevolezza e qualità professionale a seguito del terremoto che ha colpito le aree del centro Italia, e in particolare nei Comuni del Lazio di Amatrice e Accumoli: dal 28 agosto del 2016, infatti, è referente della Regione Lazio presso la Di.Coma.C. di Rieti per gestire la crisi sismica e le emergenze che ne sono derivate.

Oggi viene nominato con un bando a Capo della Protezione Civile del Lazio, prendendo il posto gestito ad interim dal direttore della Centrale Acquisti della Regione Lazio, Stefano Acanfora. Il mandato del nuovo direttore sarà quello di accrescere le capacità di intervento della Protezione civile regionale, anche sulla base dell’importantissima esperienza maturata sul campo nelle settimane successive ai recenti terremoti, durante le quali le colonne mobili della Regione, hanno dimostrato grande efficacia e capacità di assistenza.

Per supportare l’impegno dei volontari della Protezione civile la Giunta Zingaretti ha inoltre stanziato 5 milioni di euro per l’acquisto di nuovi mezzi e strumenti operativi: tende, idrovore, veicoli spargisale, escavatori, strutture per spazi sociali e altri strumenti per rendere ancora più forte la protezione civile e più forte la sicurezza per i cittadini. Con l’occasione e’ stato presentato alle delegazioni delle Associazioni di Volontariato del Lazio l’applicazione Where ARE U per telefoni cellulari.
Già in uso nella Regione Lombardia ora anche nel Lazio permette di contattare il
Numero Unico per le Emergenze (NUE) 112 dando informazioni alla centrale su cosa ti serve (sanitario, vvff, polizia e carabinieri), dove ti trovi, chi avvisare in caso di emergenza (noto come ICE).
Il servizio, se non bastasse quanto sopra, permette di fare anche chiamate al 112 mute, servizio utile quindi ai sordomuti ma anche nei casi in cui abbiamo bisogno di aiuto ma non possiamo parlare.

app-112Where ARE U velocizza i soccorsi perché minimizza le informazioni da fornire (chi sei, dove sei e cosa ti serve arrivano alla centrale con la tua chiamata).

DIFFONDETELA: Scaricatela subito sul cellulare, può salvare la vita a voi o voi potrete salvarla ad altri.

 

 

Ufficio stampa 116°nucleo Roma Litorale.