PROTEZIONE CIVILE: AL VIA LA FORMAZIONE PER OLTRE 1.200 OPERATORI E VOLONTARI

pro_civileAvviato il nuovo Piano formativo rivolto sia al personale dell’Agenzia che agli operatori delle 420 associazioni di volontariato iscritte negli elenchi della Regione

27/01/2015 –  L’Agenzia regionale di Protezione Civile, in collaborazione con l’ Agenzia per lo Sviluppo delle Amministrazioni Pubbliche (ASAP),  ha avviato il nuovo Piano formativo rivolto sia al personale dell’Agenzia che agli operatori delle 420 associazioni di volontariato iscritte negli elenchi della Regione.

Da questa settimana partono 25 edizioni da 8 ore del corso “Sicurezza del volontariato”. Saranno coinvolte almeno 900 unità  e l’obiettivo è la tutela della salute e della sicurezza degli operatori di Protezione civile che operano sui diversi contesti e scenari emergenziali  con attività di soccorso di supporto e assistenza alla popolazione: dai  terremoti alle alluvioni.

Al via anche la terza e la quarta edizione del corso di “Elicooperazione”. Durerà 8 ore, coinvolgerà oltre 200 volontari di protezione civile e consentirà agli operatori di comprendere come operare negli scenari di emergenza di antincendio boschivo (AIB) che prevedono l’impiego dell’elicottero. Si terrà al centro polifunzionale di Caprarola.

Si è già tenuta la seconda edizione del corso “Tecniche di gestione dei campi d’accoglienza”, che ha coinvolto in totale 70 operatori volontari. Il corso ha avuto luogo nella sede della Direzione Regionale del Lazio e nella Scuola di Formazione Operativa dei Vigili del Fuoco di Montelibretti, dove i corsisti si sono avvalsi anche della professionalità nell’allestimento dei campi si soccorso dei vigili del fuoco.

Il piano formativo dell’Agenzia di protezione civile ha avuto inizio nei mesi di novembre e dicembre 2014  con la realizzazione di due edizioni del corso “Tecniche ed interventi sui beni culturali” e ha coinvolto almeno 70 volontari che hanno potuto acquisire le tecniche e le procedure per la rimozione, la catalogazione, l’imballaggio e il trasporto delle opere d’arte dagli edifici pregevoli per arte e storia lesionati da evento sismico.

“Con questi corsi coinvolgeremo oltre 1.200 operatori con l’obiettivo di creare una base comune di conoscenze, di capacità, di modalità operative, di procedure condivise, consentendo, in tal modo, agli operatori volontari di protezione civile di acquisire competenze sempre più qualificate  – lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: questo per poter operare nel modo migliore e in piena sicurezza negli scenari emergenziali in cui sono chiamati ad operare e per assumere una migliore consapevolezza del ruolo della Protezione Civile nella società”.