Allerta meteo Roma: si fanno i conti con i danni

mazzei intervento acqua alta Venerdì 31 Gennaio 2014, inizia a piovere e le previsioni non danno buone prospettive. La Protezione Civile del Comune di Roma lancia l’allerta meteo, un violento nubifragio si abbatte sulla capitale. Inizialmente non sembra essere preoccupante, ma la pioggia non si ferma e la situazione inizia a farsi seria. Tutte le associazioni di volontariato di Roma e comuni limitrofi vengono allertate ma quello che non ci si aspettava era la grande quantità di acqua che ha lasciato in ginocchio Fiumicino, Ostia antica, Bagnoletto e tutto il litorale Ostiense. Stessa sorte per le zone di Prima porta, Capena e Castelnuovo di Porto, zona Aurelia e così via fino a Viterbo dove è deragliato un treno, fortunatamente senza riportare feriti.

I volontari del 116° nucleo di Protezione Civile Associazione Nazionale Carabinieri partono per i primi interventi con acutopompe idrovore, in soccorso dei residenti della zona di Bagnoletto per poi spostarsi verso Ostia antica, Ostia e Fiumicino.

Come riporta Marco Mastrilli  su www.litoralenews.com :“Sfiorato il dramma a Bagnoletto dove un’automedica impegnata in un soccorso, su codice rosso, è rimasta bloccata a causa dell’acqua alta sulla strada. Provvidenziale l’intervento di un mezzo fuori strada della Protezione Civile Associazione Carabinieri che, autorizzato dal 118, ha accompagnato in urgenza il personale medico presso l’abitazione e successivamente la paziente al Pronto Soccorso del Grassi. “In emergenza la cooperazione tra strutture impegnate operativamente è fondamentale per la sicurezza dei cittadini” afferma raccontando il fatto Enrico Lorenzetti, Responsabile Ass. Naz. Carabinieri e protagonista della vicenda a lieto fine.”

Gia delle prime ora si evince quindi, che non sarà una sola notte di lavoro bensì un lungo e stravolgente calvario (vedi foto) che si protrae gia da 5 giorni e che ancora oggi, Mercoledì 5, non trova fine. Dopo la breve tregua di Martedì, durata metà giornata, secondo le previsioni meteo continuerà a piovere finanche tutto Giovedì 6.

giovanni

 

Il Comune di Roma tira dunque le somme: viene riconosciuto lo stato di calamità, i cui danni sembrano raggiungere l’ammontare di 100 milioni di Euro.

 

La speranza è che da Venerdì si possa iniziare a mettere in sicurezza, e ripulire strade  e case.

 

Mauro Calogero
116° Nucleo Protezione Civile “Roma Litorale”Ass. Naz. Carabinieri