Sorveglianza scuole, un grazie all’Associazione Nazionale Carabinieri

Dal sito MODENA TODAY
„Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Claudia Morini, madre di una studentessa dell’Istituto Levi di Sassuolo, che ha voluto esprimere soddisfazione per questa nuova presenza all’esterno della scuola“

 

Accompagnando lunedì mattina mia figlia a scuola che frequenta la terza media all’istituto Levi di Sassuolo, ho notato che all’ ingresso ad attendere gli studenti non c’ erano solamente il personale ATA ma anche due uomini in divisa. Incuriosita sono scesa dalla macchina e mi sono avvicinata, e con grande stupore ho letto sopra le loro divise “Associazione Nazionale Carabinieri”, evidentemente un’ insegnante vedendomi perplessa si è avvicinata e mi ha spiegato  che erano li per controllare e tutelare i ragazzi che si accingevano ad entrare a scuola.

Un sorriso si formò sulla mia faccia, dopo aver ringraziato la professoressa, mi avviai alla mia macchina e pensai tra me e me: “Sicuramente servirà ai giovani studenti per capire il confine a volte labile ma determinante, che separa la legalità dall’ illegalità ma anche a non cadere negli errori dovuti a luoghi comuni o alle ingenuità. Inoltre aiutano i ragazzi a formarsi una coscienza civile ad acquisire una responsabilità sociale a imparare a difendere la propria  dignità. Perché i giovani di oggi sono gli uomini e le donne di domani, l’Italia che verrà”. Volgendo l’ ultimo sguardo verso mia figlia mentre si prepara per entrare, sorrido e un senso di tranquillità mi pervade, cosa non facile visto che sono una “mamma molto apprensiva”.  “Non si sa mai” ma per ogni evenienza ci pensano loro. I Carabinieri da 198 anni.

Nella foto i volontari ANC di San Severino Marche anche loro davanti le scuole per sorvegliare ed aiutare alunni e genitori.